alberghi SPA hotel di lusso - Luxury Hotels in Italy 

 

Firenze (Toscana)  Roma (Lazio)   Venezia (Veneto)  Milano (Lombardia)   luxury hotels in italy

 

 

Home

Contatti

 

Trentino Alto Adige

Amalfi & Costiera

Capri

Cinque Terre

Cortina

Costa Smeralda

Courmayeur

Dolomiti

Ischia

M.di Campiglio

Milano Marittima

Riccione

Rimini

Salento

Scegli la meta

 

      

 

 

 

Costa Amalfitana

Amalfi è il comune campano da cui prende il nome la Costiera Amalfitana, dichiarata Patrimonio dell'Umanità UNESCO nel 1997 per l'indiscussa bellezza ed unicità del suo paesaggio naturale; in questo tratto di penisola, la montagna precipita vertiginosamente nel mare cristallino, dando vita a suggestive insenature, fiordi profondi, promontori, grotte, archi naturali e piccole spiagge ricoperte di ciottoli.

Ma al di là degli elementi naturali che hanno dato forma all'incantevole panorama, ci sono le classiche abitazioni dai caldi colori pastello, le une addossate alle altre, dai caratteristici terrazzamenti e muri a secco, che creano un paesaggio estremamente pittoresco; in più, nel comune di Amalfi ci sono alcuni monumenti da non perdere.

 

L'imponente Duomo di Amalfi, preceduto da una scenografica scalinata, è stato eretto nel IX secolo e ristrutturato successivamente. Dedicato al santo patrono di Amalfi, Sant'Andrea Apostolo, vanta un campanile con degli archi intrecciati e torrette, che risale agli inizi del XI secolo. Il portale centrale presenta suggestivi battenti in bronzo, fusi a Costantinopoli nel 1066. All'interno troviamo delle decorazioni barocche che risalgono al 1700, e la cripta dove sono custodite le sacre reliquie di Sant'Andrea Apostolo.

Dal lato sinistro del portico si accede al Chiostro del Paradiso, dallo stile arabo e risalente al 1266.  Fu costruito come cimitero per i personaggi illustri di Amalfi, fino ad oggi ne accoglie solo cinque. Nel Chiostro si trovano sei cappelle affrescate risalenti al XIV secolo. Attualmente è un giardino floreale ben curato, circondato da un quadriportico, composto da colonne dallo stile arabo che sostengono archi decisamente acuti.

 

Merita una visita il Museo della Carta, in via delle Cartiere 24. Amalfi vanta delle antiche tradizioni come città produttrice di carta, e le tecniche impiegate sono state acquisite dagli arabi e successivamente perfezionate dagli amalfitani.

Il Museo trova sede nell'antica cartiera del Commendatore Nicola Milano, ed è diviso in diverse sezioni che cercano di rappresentare fedelmente la produzione di carta dei tempi passati, quali il sistema di canali e le torri di alimentazioni, la cartiera del XIII secolo e la sala dei Magistri in arte cartarum. In più, vi è una biblioteca con oltre 3.500 testi italiani e stranieri su pittura, architettura, storia, tecnica e industria della carta. Il percorso include un circuito guidato di come veniva realizzata la preziosa carta a mano di Amalfi, e la visita degli antichi mulini ad acqua rimessi a nuovo, azionati dalla forza del torrente Canneto.

 

Amalfi, la prima delle quattro Repubbliche Marinare d'Italia, insieme alle altre perle della Costa Amalfitana, regala al visitatore forti emozioni, profumi intensi e vivaci colori, e conseguentemente un impetuoso desiderio di ritornare quanto prima in questo piccolo paradiso.

 

 Roma (Lazio)

 

Firenze (Toscana)

 

Costa Smeralda - Sardegna

 

Courmayeur (Valle d'Aosta)

 

Salento (Puglia)